fbpx
Unknown
Pepsi vs. Coca-Cola

Pepsi vs Coca-Cola, progressisti vs conservatori.

Una storia, una cultura, una visione, diversi ideali, ma soprattutto strategie, con le quali questi colossi mondiali nel panorama dei soft drink hanno sempre cercato di differenziarsi e di primeggiare tra loro.

Fondate a distanza di 7 anni tra loro, ad oggi non sappiamo decretare un reale “vincitore”, poiché l’una non ha soffocato l’altra, sia in termini di vendite che di notorietà.

Coca-Cola, la conservatrice. Nata ad Atlanta, in Georgia, nel 1886 quando il farmacista dr. John Stith Pemberton inventò uno sciroppo che chiamò «Coca-Cola», data la presenza nel preparato di estratti di seme di Cola e delle foglie di Coca. Da sempre ha attuato una linea e una comunicazione tradizionale, senza mai cambiare tono, tendenza e logo. A non essere mai cambiati sono anche i valori di cui si fa portavoce: tradizione, qualità, unicità ma anche semplicità.

Pepsi, la progressista. Nata nel 1893 come Brad’s Drink, dal nome del suo creatore, Caleb Davis Bradham, per poi diventare Pepsi-Cola nel 1898. Sempre attenta alle mode e alle tendenze, ha cavalcato i trend diventando la “Cola dei giovani”. La caratteristica principale di questo iconico brand è il suo essere camaleontico, adattabile alle mode e ai costumi dell’epoca in cui si trova, curando la propria immagine e la propria comunicazione cercando sempre di apparire giovane.

Il successo di queste due bevande non ha precedenti, tanto da averle rese, da oltre 70 anni, due icone della cultura pop.

Di seguito il link alla pagina relativa ai lavori che abbiamo realizzato per i nostri clienti e ai servizi che offriamo, tra i quali video, immagine, grafiche in 3D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *