fbpx

Il Cashback di Natale è partito l’8 Dicembre, ma si può partecipare fino alla fine del 2020. Per usufruire di questo servizio, basta effettuare almeno 10 acquisti in negozi fisici, ricevendo un rimborso in denaro dallo Stato del 10%, fino a 150 euro. Per attivare e utilizzare il cashback è necessario scaricare l’app IO, nata per incentivare i cittadini agli acquisti natalizi con metodi di pagamento digitali e tracciabili.

App IO, cos’è e come funziona

App IO è un progetto del Governo Italiano che permette a tutti i cittadini di accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione direttamente da smartphone, semplificando i lunghi processi burocratici. L’app IO si pone anche come un promemoria delle scadenze. Infatti, si può accedere a tutti i servizi pubblici erogati degli Enti integrati nell’app o ricevere messaggi e comunicazioni riguardanti le proprie scadenze come carta d’identità, permesso ZTL, bandi per iscrizioni. Per quanto riguarda i pagamenti l’App IO è gestita direttamente da PagoPA, il sistema di pagamento che permette di utilizzare carte di credito, bancomat, PayPal.

Cosa possiamo comprare e dove

Dal maglioncino fantasia natalizia alla spesa acquistata al supermercato, varie sono le spese che possiamo effettuare. Ma non solo, rientrano nel cashback anche acquisti di servizi di professionisti, come il meccanico o l’avvocato, ma anche artigiani e spese mediche, i pagamenti nei ristoranti e il carburante per l’auto. L’unico limite è che i pagamenti vengano effettuati esclusivamente presso negozi fisici e che quindi abbiano un pos a disposizione. Fare quindi acquisti online, su Amazon, Ebay e qualsiasi altro marketplace digitale non darà diritto al cashback. 

Come attivare il cashback di Natale

cashback natale 2020
Fonte: Dude with Sign (Instagram)

Possono aderire al cashback di Natale i cittadini maggiorenni residenti in Italia. Per registrarsi servono lo Spid o la Carta d’identità elettronica. Bisogna scaricare l’app IO, dove si possono registrare le proprie carte con cui si effettueranno i pagamenti. Si deve, inoltre, indicare l’Iban su cui ricevere i rimborsi.

Il confronto: App Immuni e cashback natalizio

Più di un milione e mezzo di download solo nell’ultima settimana, oltre 5 milioni di utenti che hanno navigato nell’app e circa 1 milione di utenti che hanno caricato almeno un metodo di pagamento per essere pronti al cashback. I dati rilasciati da PagoPa su l’App IO mettono in risalto l’efficacia dei bonus e degli incentivi economici sulla popolazione. L’app IO ha superato i 7 milioni di download, un dato molto più alto rispetto a quello registrato dall’App Immuni, l’applicazione per tenere sotto controllo i contagi dell’emergenza sanitaria Coronavirus. Con Immuni si è scatenato un dibattito pubblico riguardante la violazione della privacy, anche se non si era tenuti a fornire informazioni personali o estremi di pagamento. L’App IO, invece, è molto più invasiva rispetto ad Immuni, ma nessuno sembra essere spaventato o quantomeno contrariato al download. 150 euro, tetto massimo rimborsabile con il cashback, è forse il prezzo giusto per fornire i nostri dati personali?

Di seguito il link alla pagina relativa ai lavori che abbiamo realizzato per i nostri clienti e ai servizi che offriamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *